Search
  • Let's Move • Studio Pilates
  • Udine, viale Venezia 32 • +39 348 9343829
Search Menu

I muscoli che non sai di avere finché non inizi a praticare Pilates

Che tu sia alle prime armi in palestra oppure uno sportivo navigato, non importa: il Pilates all’inizio colpisce tutti, indifferentemente dal livello di preparazione. Basta un piede sul reformer o un esercizio con il magic circle per capire quanto ancora c’è da imparare del nostro corpo! 

Se non hai mai provato il Pilates, e magari pensi che sia solo un riscaldamento per signore di mezza età, ti sbagli di grosso, perché in realtà ti stai perdendo un esercizio muscolare veramente serio – del genere che ti fa sudare (e tanto!), senza mai muoverti più velocemente di quando fai una tranquilla passeggiata in centro. Come è possibile?!
In tanti modi diversi, ma oggi voglio parlarti di un attrezzo particolarmente “sconvolgente”: il Reformer, quel misterioso macchinario con le molle sottostanti che permettono un movimento del corpo controllato. Se non l’hai mai provato, sappi che, una volta superata l’iniziale paura di cadere dal carrello (la piattaforma molleggiata che scivola avanti e indietro), non potrai più fare a meno di seguire le lezioni regolarmente (a proposito, vedi qui gli orari dei corsi di pilates grandi attrezzi).

Dopo i primi 10 minuti di slanci ed affondi, noterai che il tuo allineamento pelvico ha bisogno di una riaggiustatina (non ti preoccupare, siamo tutti un po’ asimmetrici e disallineati!), e poi inizierai a sentire il lavoro della schiena e dei muscoli obliqui del corpo.
Alla fine della lezione ti sentirai rivitalizzato, troverai nuovi obiettivi da raggiungere e piccole sfide da superare, ma soprattutto scoprirai di avere muscoli di cui ignoravi totalmente l’esistenza e zone del corpo che non ti eri nemmeno reso conto di stare trascurando.

belkys let's move studio pilates

Di seguito ti spiego quali sono alcuni di questi muscoli “oscuri” e come il Pilates si rivolga così abilmente a quei punti difficili da raggiungere.

Muscoli stabilizzatori

Il Pilates ti forza a usare i muscoli profondi, come il multifido, che avvolge la spina dorsale in tutta la sua lunghezza, e il trasverso addominale, che ha la funzione di un “corsetto” naturale per il tuo corpo. I muscoli stabilizzatori fanno questo: stabilizzano. Che cosa? La colonna vertebrale, il bacino e il tronco. Concentrarsi su ciò che sta accadendo all’interno e “stringere” al centro è ciò che ti consente di controllare i movimenti invece di lasciare che la gravità e lo slancio spingano te e il carrello di nuovo in posizione neutra. Il reformer è perfetto per costruire addominali forti e avere sempre una postura diritta, anche se stai seduto ad una scrivania per 8 ore.

Ileopsoas

Se pensi di avere difficoltà solo a pronunciare il nome di questo muscolo (in realtà sono due muscoli che lavorano in tandem), sappi che è ancora più difficile trovare il muscolo ileopsoas. E il Pilates in questo ti aiuta! L’ileopsoas collega la spina dorsale inferiore e l’anca con la parte anteriore della coscia. Il piccolo ileopsoas è qualcosa che non vedrai mai guardandoti allo specchio, ma ne sentirai sicuramente gli effetti. Questo muscolo svolge un ruolo importante in molti movimenti quotidiani; per esempio, ti permette di flettere da una parte all’altra e curvare la colonna vertebrale in avanti. Per l’allenamento di questo muscolo, il reformer svolge un ruolo importantissimo nel momento in cui lentamente trascini il carrello dopo un affondo.

Teres Maior e Teres Minor

Sotto i deltoidi posteriori (dietro le spalle) ci sono due piccoli ma importanti muscoli chiamati muscolo grande rotondo (teres maior) e muscolo piccolo rotondo (teres minor). Perché sono importanti? Loro, insieme al più grande muscolo dorsale, aiutano a stringere l’ascella, eliminando il grasso delle braccia e il tanto temuto effetto “tendina”. Anche le flessioni del tricipite lavorano per raggiungere questo obiettivo, ma coinvolgere i muscoli della schiena è ciò che veramente scolpisce le braccia. Usando le corde collegate al reformer, sentirai questi muscoli sconosciuti impegnarsi in molti dei movimenti di resistenza che farai.

Allora, sei pronto a scoprire quali sono i muscoli di cui ignori l’esistenza?
Vieni a provare il Pilates Grandi Attrezzi, prenota la tua lezione di prova scrivendomi un Whatsapp: +39 348 9343829.

Ti aspetto!

Belkys